Assistenza per motivi di salute




» Come fare per » Modulistica » Assistenza per motivi di salute

Nei casi di documentata necessità di assistenza domiciliare anche nelle ore notturne, l'ATER autorizza la presenza temporanea nell'alloggio sociale di soggetti terzi, estranei al nucleo familiare assegnatario, al fine di assicurare l'assistenza all'assegnatario o ad altri componenti del nucleo familiare. L'assegnatario presenta all'Azienda apposita istanza di autorizzazione, producendo la documentazione comprovante la necessità di assistenza, anche notturna, e l'eventuale contratto di lavoro dell'assistente. L'autorizzazione è di durata massima corrispondente alla necessità di assistenza. Qualora l'assistenza venga fornita da un familiare - entro il secondo grado - si prescinde dal contratto di lavoro, ma la presenza temporanea deve essere comunque autorizzata dall'ATER. L'assistente familiare non fissa neppure temporaneamente la propria residenza effettiva e/o anagrafica nell'alloggio sociale.

Si precisa che l'autorizzazione sarà concessa solo ed esclusivamente:
- alle badanti extracomunitarie con contratto di lavoro;
- alle badanti comunitarie con contratto di lavoro in cui l'alloggio sia compreso, con il vitto, come controprestazione;
- ad assistenti familiari che abbiano richiesto di usufruire del "congedo per eventi e cause particolari" previsto all'art. 4, comma 2, della legge 53/2000, nei limiti posti dalla disposizione stessa e per la durata del congedo stesso (massimo due anni).

I moduli possono essere stampati e compilati manualmente. Se ha dubbi sul tipo di modulo da usare per la Sua richiesta, sulla compilazione del modulo oppure sui documenti da allegare, La invitiamo a consultare le FAQ oppure a rivolgersi all'Ufficio Rapporti con il Pubblico. L'istanza dovrà essere trasmessa a mezzo posta raccomandata A/R e La invitiamo a verificare:

  • 1. i dati identificativi dell'alloggio (che sono indicati sulla bolletta del canone);
  • 2. di aver apposto in calce al modulo la data e la firma leggibile;
  • 3. di aver inserito la copia di un documento di identità in corso di validità;
  • 4. di aver inserito gli allegati citati nell'istanza;
  • 5. di aver inserito un numero di telefono al quale essere ricontattato.

Le istanze incomplete non potranno dare seguito alla conseguente definizione dell'istruttoria.

Gli indirizzi degli Uffici amministrativi di competenza ai quali inviare le istanze sono disponibili nella sezione Dove siamo



Assistenza familiari

Badanti


» Come fare per » Modulistica » Assistenza per motivi di saluteTorna su