1. Ho ricevuto la comunicazione, cosa devo fare? 2. La lettera è indirizzata all’assegnatario (padre/madre/nonno/nonna, ecc.) che è morto/trasferito che devo fare? 3. Sono l’assegnatario ma vorrei fare acquistare mio figlio, nipote ecc. 4. Ho un tempo limite per decidere se comprare? 5. Sono stati prorogati i termini per aderire all'acquisto? 6. Ho seguito tutta la procedura, quando verrà venduta casa? 7. Quanto tempo ci vorrà per concludere la pratica di vendita? 8. Posso comprare l’alloggio rateizzando direttamente con l’ATER? 9. Se pago in contanti ci sono sconti? 10. Posso acquistare chiedendo un mutuo/prestito? 11. Fate sconti se una persona è portatrice di handicap/pensionata sociale ecc. 12. Gli affitti che ho pagato negli anni vengono contati come acconto/parte del prezzo già pagato? Valgono come riscatto? 13. Che devo fare in caso di ritardi nella produzione di documentazione o concessione del mutuo? 14. Il prezzo della casa è quello contenuto nella lettera? Qual è il prezzo definitivo? 15. Il notaio è scelto dall’ATER ? Posso nominare un notaio di fiducia ? 16. La certificazione relativa alla conformità catastale e all’attestazione della prestazione energetica (APE) chi la deve fare e a cura di chi è? 17. ATER rimborsa i costi sostenuti nella misura massima di: 18. Nell’alloggio c’è un abuso edilizio, che devo fare? 19. Nel fabbricato ci sono cantine/sottoscala/sottotetti ecc. vuoti / oppure da sempre usati dalla mia famiglia, posso acquistarli unitamente all’alloggio ? 20. I 1.708,00 euro pagati vengono scalati dal prezzo? è un acconto? è una caparra? 21. Ho dei debiti, posso aggiungerli al prezzo per chiedere il mutuo? posso rateizzarli a parte? 22. Che spese ci sono per comprare la casa? 23. Che IVA si applica? è compresa nel prezzo che mi avete comunicato? 24. Sono in contenzioso col condominio/ non voglio pagare il debito/ chiedo la prescrizione degli importi richiesti 25. Che succede se non compro più la casa? 26. ATER mette ipoteche o vanta altri diritti reali sull’alloggio dopo la vendita? 27. Posso rivendere l’alloggio dopo l’acquisto? Quando? 28. Il valore della rendita catastale dell'alloggio subirà delle variazioni?

1. Ho ricevuto la comunicazione, cosa devo fare?

Accedere al sito dell’ATER e autenticarsi con le credenziali comunicate nella lettera, ove sarà possibile compilare il modulo di “adesione”, indicando chi acquisterà l’alloggio, e allegare la documentazione richiesta nella lettera.


2. La lettera è indirizzata all’assegnatario (padre/madre/nonno/nonna, ecc.) che è morto/trasferito che devo fare?

Se l’intestatario è deceduto/uscito, può acquistare altro componente del nucleo familiare, avente titolo al subentro; in caso di più aventi titolo, potrete decidere se acquistare congiuntamente o individuare chi di voi sarà il beneficiario previa rinuncia formale degli altri componenti in favore di uno.


3. Sono l’assegnatario ma vorrei fare acquistare mio figlio, nipote ecc.

Possono acquistare i figli conviventi o i parenti non conviventi fino al 3° grado di parentela, indicandolo nel modulo di “adesione all’acquisto”, purché in possesso dei requisiti per la permanenza nell’assegnazione, ossia

  • assenza di proprietà immobiliari su alloggio adeguato al nucleo familiare nel sul territorio di Roma Capitale;
  • assenza di proprietà immobiliari (categoria catastale A) di valore patrimoniale superiore a € 100.000 sul territorio nazionale;
  • Non essere già assegnatario di alloggi di Edilizia Residenziale Pubblica, agevolata, convenzionata ecc.
  • Non essere occupante senza titolo di una altro alloggio ERP/aver ceduto tutto o in parte l’alloggio assegnato


4. Ho un tempo limite per decidere se comprare?

SI, la volontà all’acquisto dovrà essere manifestata entro 60 giorni dalla ricezione della lettera


5. Sono stati prorogati i termini per aderire all'acquisto?

Sì, la Regione Lazio e Ater hanno disposto la proroga dei termini di presentazione dell'adesione all'acquisto al 30 giugno 2021


6. Ho seguito tutta la procedura, quando verrà venduta casa?

Le procedure di vendita saranno portate a termine entro 12 mesi dalla data di adesione alla proposta.


7. Quanto tempo ci vorrà per concludere la pratica di vendita?

Il termine DIPENDE dalla regolarità tecnico - amministrativa e contabile di ogni posizione, si potrà procedere alla stipula della compravendita quando tutto è in regola. Se l’acquisto avviene tramite accensione di mutuo si dovrà tener conto dei tempi necessari alla banca, di media, stimati in 60 giorni, salvo gravi impedimenti che determineranno ritardi.


8. Posso comprare l’alloggio rateizzando direttamente con l’ATER?

NO, la legge di vendita non permette questa possibilità, il prezzo di cessione dell’immobile dovrà essere corrisposto in unica soluzione il giorno del rogito.


9. Se pago in contanti ci sono sconti?

No, per gli obblighi normativi di cui al punto precedente.


10. Posso acquistare chiedendo un mutuo/prestito?

Certamente


11. Fate sconti se una persona è portatrice di handicap/pensionata sociale ecc.

No, purtroppo per tali motivazioni gli abbattimenti riguardano solo ed esclusivamente il canone d’affitto e non riguardano il prezzo di cessione.


12. Gli affitti che ho pagato negli anni vengono contati come acconto/parte del prezzo già pagato? Valgono come riscatto?

NO, tali alloggi non sono venduti a riscatto, gli affitti pagati negli anni non scalano il prezzo di cessione, per gli anni di locazione, come da norma, si detrae dalla rendita catastale moltiplicato 100, un abbattimento del 20% (rendita catastale / 100 – 20%).


13. Che devo fare in caso di ritardi nella produzione di documentazione o concessione del mutuo?

Invia ad Ater formale comunicazione del motivo del ritardo, al fine di valutare congiuntamente tempi e modalità di definizione della procedura avviata.


14. Il prezzo della casa è quello contenuto nella lettera? Qual è il prezzo definitivo?

Il prezzo definitivo dell'alloggio verrà comunicato da Ater entro due settimane dalla ricezione dell'adesione alla vendita.
In ogni caso i destinatari, aventi titolo, della proposta di vendita riceveranno la comunicazione del prezzo definitivo entro e non oltre il 30 aprile 2021.


15. Il notaio è scelto dall’ATER ? Posso nominare un notaio di fiducia ?

Si, la scelta e gli onorari del notaio sono a cura di chi compra.


16. La certificazione relativa alla conformità catastale e all’attestazione della prestazione energetica (APE) chi la deve fare e a cura di chi è?

La produzione della conformità catastale e della Attestazione di Prestazione Energetica (APE), sono a cura di ATER, che al fine di rendere celere la vendita, demanda all’acquirente, con affidamento a un professionista di fiducia, gli adempimenti in questione. Al fine della redazione dei documenti di cui sopra, verranno rilasciate apposite deleghe, al professionista di fiducia dell’acquirente, per il ritiro e deposito delle planimetri catastali presso l’Agenzia delle Entrate.


17. ATER rimborsa i costi sostenuti nella misura massima di:

SI, Ater rimborsa:

  • € 50,00 per la Conformità catastale;
  • € 100,00 per l’APE;
  • Il deposito cauzionale afferente la stipula del contratto di locazione.
I rimborsi saranno effettuati SOLO ad esibizione delle fatture e ricevute relative a tali spese . Le fatture vanno presentate prima della fissazione della data del rogito al fine della detrazione delle stesse dal prezzo di cessione. L’APE e la Conformità Catastale vanno inviate in copia all’ATER prima della fissazione della data del rogito.


18. Nell’alloggio c’è un abuso edilizio, che devo fare?

L’abuso va sanato a cura e spese dell’acquirente e la nuova regolarità catastale dovrà essere certificata.


19. Nel fabbricato ci sono cantine/sottoscala/sottotetti ecc. vuoti / oppure da sempre usati dalla mia famiglia, posso acquistarli unitamente all’alloggio ?

La proposta di vendita inviata riguarda l’alloggio e le sue pertinenze. Qualora la parte sia in possesso di altre unità immobiliari, riconducibili a cantine, soffitte e box, con diversa bolletta e rapporto giuridico, è sempre possibile per dette unità immobiliari inviare formale istanza di acquisto ad Ater evidenziando il codice immobile dello stesso.


20. I 1.708,00 euro pagati vengono scalati dal prezzo? è un acconto? è una caparra?

No, vengono pagate a titolo di “Spese di istruttoria per adesione all’acquisto”, quindi non sono considerate un acconto sul prezzo o caparra. Qualora la pratica di acquisto non venga conclusa (quindi archiviata la vendita), per qualsiasi ragione non dipendente dall’ATER, non vengono rimborsati.


21. Ho dei debiti, posso aggiungerli al prezzo per chiedere il mutuo? posso rateizzarli a parte?

Al momento della sottoscrizione dell’atto di compravendita, l’acquirente dovrà essere in regola con quando dovuto sia per morosità che per prezzo di cessione.


22. Che spese ci sono per comprare la casa?

Le spese da sostenere sono:

  • € 1.708,00 a titolo di “Spese di istruttoria per adesione all’acquisto”, non rimborsabili tranne nei casi in cui la mancata stipula di compravendita sia dipesa da Ater;
  • I costi per la redazione dell’APE e della Conformità Catastale;
  • Saldo di eventuale:
    • debiti/morosità
    • conguagli in corso
    • piani rata sottoscritti
    • quote condominiali non corrisposte ed anticipate dall’ATER all’amministratore
  • spese notarili;
  • IVA sul prezzo;


23. Che IVA si applica? è compresa nel prezzo che mi avete comunicato?

Si applica l’IVA al 4% nel caso di acquisto prima casa, altrimenti l’aliquota al 10%. L’IVA non è contenuta nel prezzo di cessione comunicato.


24. Sono in contenzioso col condominio/ non voglio pagare il debito/ chiedo la prescrizione degli importi richiesti

Gli importi richiesti e dovuti per oneri accessori, canoni e servizi, vanno saldati prima del rogito, il mancato pagamento degli stessi, entro il limite fissato, comporta l’archiviazione della pratica di vendita. Eventuali eccezioni sugli importi richiesti dovranno essere inviate agli uffici preposti.


25. Che succede se non compro più la casa?

In caso di mancato acquisto, i nuclei rientranti in categorie fragili o soggetti a tutela rimarranno nel loro alloggio, mentre per i restanti, Ater, come disposto dalla norma potrebbe applicare la “mobilità”, trasferendo l’assegnatario in altro alloggio all’interno dello stesso comune. La norma, prevede ulteriori tutele ed eccezioni:

  • In caso di assegnatario over 70, ATER potrà vendere la nuda proprietà dell’alloggio a terzi, garantendo il diritto di abitazione al nucleo familiare assegnatario;
  • In caso di assegnatario in SUPERO REDDITI vige l’obbligo all’acquisto pena la decadenza dall’assegnazione


26. ATER mette ipoteche o vanta altri diritti reali sull’alloggio dopo la vendita?

No, ATER non iscrive ipoteche visto il pagamento del prezzo di cessione in unica soluzione al momento del rogito. ATER avrà il diritto di prelazione sull’immobile che potrà essere estinto successivamente alla registrazione dell’atto di compravendita (importo pari al 10% della rendita catastale moltiplicata per 100, oltre IVA)


27. Posso rivendere l’alloggio dopo l’acquisto? Quando?

L’alloggio potrà essere venduto a terzi trascorsi cinque anni dalla data del rogito, previa estinzione del diritto di prelazione dell’ATER.


28. Il valore della rendita catastale dell'alloggio subirà delle variazioni?

No, il valore della rendita catastale non subirà alcuna variazione ad eccezion fatta per eventuali decrementi.