ATER
Azienda territoriale per l'edilizia residenziale del Comune di ROMA

Poeti der Trullo

Trascinando il tasto azzurro posto all' interno dell' immagine, si potrà notare l'effetto del prima e dopo l'interveno sulla facciata dell' edificio


Murales Poeti der Trullo

Da qualche anno l’Ater Roma è protagonista della riqualificazione dei suoi territori, non solo dal punto di vista degli interventi di manutenzione degli stabili ma anche da quello dell’abbellimento artistico dei lotti.

L’Azienda accoglie e sostiene progetti innovativi capaci di dare vivacità ad interi quartieri e di mettere in relazione arte e cultura con l’architettura per realizzare finalità sociali. Attenzione particolare, quindi, viene posta ad iniziative volte a rinnovare quartieri che troppo spesso vengono etichettati solo come periferie “popolari” degradate.

Per questo alcuni quartieri, a prevalente presenza di edilizia residenziale pubblica dell’Ater, si sono animati e sono stati utilizzati come tavolozze bianche su cui si sono espresse diverse forme di arte, dai murales alla street art alla poesia ed hanno fatto da coreografia a manifestazioni culturali anche a carattere internazionale.

È il caso del ‘Festival Internazionale di Poesia di Strada’ organizzato dall’associazione Culturale Metroromantici, in accordo con Ater di Roma e con il sostegno del Municipio XI che, dopo Milano (2013) e Genova (2014), ha scelto la città di Roma e, nello specifico il quartiere Trullo, come ambientazione per la sua terza edizione.

La manifestazione ha visto la partecipazione di alcuni dei più importanti poeti di strada provenienti da tutta Italia che, in collaborazione con street artist della scena romana e non, hanno dato vita ad una serie di opere d’arte urbana in diversi punti del quartiere, riqualificando i muri con la poesia e l’arte.

In più punti del Trullo si sono esibiti poeti come Ivan, Poesia Viva Lecce, Factory Writing, Francesa Pels, Gio Evan, Mep, Mister Caos, Poesie Pop Corn, Poeta del Nulla, Poeti della Sera, Poeti der Trullo, Ste-Marta sullo sfondo delle opere di street artist come Bol32, Diamond, Gomez, Grndr, Marco Tarascio Moby Dick, Marcy, Mr. Klevra, Piger, Solo, Sugar Kane.

La manifestazione, il cui tema è stato “I Viandanti”, è stata dedicata - come spiegato dagli organizzatori - “alle persone che credono in un’alternativa positiva”.

Come ha riferito il presidente dell’associazione Metroromantici Luciano Miconi – nei confronti di questa iniziativa sono state riscontrate partecipazione, disponibilità ed entusiasmo dei residenti che hanno visionato e approvato i bozzetti delle opere, poi realizzate, e che tutt’oggi sono parte integrante del loro quartiere.

Ultima modifica: 04/04/2017